Laurea in Fisioterapia

Scopriamo insieme la Laurea in Fisioterapia

laurea in fisioterapia
5/5 - (6 votes)

La Laurea in Fisioterapia è un percorso di studi universitari che prepara gli studenti a diventare professionisti sanitari nel campo della riabilitazione.

Il Corso di Laurea ha durata triennale ed è classificato nella classe delle Professioni Sanitarie della Riabilitazione (Classe L/SNT2) [1]. L’accesso è programmato poiché si tratta di un Corso di Laurea a numero chiuso accessibile esclusivamente tramite un test di ammissione. Il percorso di studi si conclude poi con l’esame di Stato e l’abilitazione alla professione sanitaria di fisioterapista [2].

Vediamo ora nel dettaglio quali step dovrĂ  affrontare lo studente che desidera intraprendere questo percorso.

Test di ammissione 

Il test di ingresso per la laurea in Fisioterapia è una prova molto selettiva che rientra nel processo di ammissione alle facoltà delle Professioni Sanitarie. I quesiti proposti spaziano su varie materie tra cui biologia, chimica, fisica e matematica, a cui si aggiungono quesiti di ragionamento logico e comprensione del testo. Il test si svolge in un unica data per tutto il territorio nazionale, solitamente nel mese di settembre [3].

Nell’anno accademico 2023 ad esempio, il test si è svolto il 14 settembre e ha incluso 60 quesiti così strutturati:

  • Biologia: 23 quesiti
  • Chimica: 15 quesiti
  • Fisica e Matematica: 13 quesiti
  • Ragionamento Logico: 5 quesiti
  • Comprensione del Testo: 4 quesiti

Punteggio:

  • 1,5 punti per ogni risposta corretta
  • -0,40 punti per ogni risposta errata
  • 0 punti per le risposte non date [4].

Ciò che rende molto selettiva la prova non è tanto la difficoltà dei quesiti, risolvibili con una idonea preparazione, quanto il rapporto tra il numero di candidati ammessi e il numero di posti banditi. Generalmente, il numero di posti disponibili è limitato e la competizione è alta.

Primo anno di corso

Il programma di corso varia leggermente tra le UniversitĂ  ma in generale durante il primo anno di corso lo studente preparerĂ  quelle che sono le materie di base. I primi esami saranno quelli di Biologia, Biochimica, Genetica medica, Statistica medica e Fisica applicata. Seguiranno esami importanti come Anatomia e Istologia e Fisiologia seguiti da Patologia generale, Microbiologia e le prime scienze cliniche.

Iniziano fin dal primo anno i laboratori pratici ed il tirocinio (circa 300 ore, al primo anno) incentrati principalmente  sull’osservazione del paziente. L’anno si conclude con il primo esame di tirocinio [5].

Secondo anno di corso

Il secondo anno di corso prosegue con l’approfondimento delle scienze cliniche principali e delle scienze chirurgiche. Particolare spazio sarà dato allo studio dell’Apparato muscoloscheletrico e dell’Ortopedia e del Sistema Nervoso e della Neurologia. Saranno studiate anche le scienze pediatriche e le scienze psichiatriche. I laboratori pratici ed il tirocinio avranno una durata complessiva di 700 ore circa, stanno incentrate principalmente sulla valutazione del paziente [5].

Terzo anno di corso 

Nel terzo anno di corso si studieranno le tecniche riabilitative. Si approfondirà la riabilitazione dei disordini muscolo-scheletrici, la riabilitazione dei disturbi neuro-motori e dei disturbi viscerali. Da qualche anno a questa parte è stato inserito nel piano del corso anche lo studio delle nuove tecnologie in riabilitazione e dei fondamenti della bioingegneria. Alcuni CFU del terzo anno saranno anche dedicati allo studio dell’organizzazione sanitaria e della medicina legale. Il tirocinio del terzo anno dura circa 1000 ore ed è incentrato sul trattamento del paziente e sulle misure degli outcome.

L’anno si conclude con l’esame di Stato di abilitazione alla professione sanitaria di Fisioterapista e con la discussione della tesi di Laurea [6].

Formazione post-laurea e sbocchi Lavorativi

I laureati in Fisioterapia sono abilitati all’esercizio della professione e trovare impiego in una varietĂ  di contesti, inclusi strutture sanitarie pubbliche e private, RSA, ambulatori medici, centri sportivi, palestre. Inoltre, hanno la possibilitĂ  di esercitare come liberi professionisti, operando a domicilio o presso il proprio studio. 

Qualora desiderino ambire alla carriera accademica, al coordinamento o alla dirigenza possono proseguire il percorso accademico conseguendo la Laurea Magistrale in Scienze Riabilitative delle Professioni Sanitarie.

Qualora invece decidessero specializzarsi in un ambito particolare e affinare le proprie conoscenze possono conseguire un master universitario di primo livello, ma di questo abbiamo giĂ  parlato in altri articoli.

Conclusioni

La Laurea in Fisioterapia rappresenta sicuramente un percorso di studio ricco ed interessante caratterizzato fin da subito da una forte impronta pratica e professionalizzante. Richiede sicuramente in termini di tempo, studio e impegno un sacrificio maggiore rispetto a molte altri classi di Laurea. L’obbligo di frequenza delle lezioni teoriche e il tirocinio rendono di fatto molto complicato studiare fisioterapia da studente lavoratore. In compenso apre ad una professione giovane, ricca di sbocchi professionali e sicuramente entusiasmante.