Scala DASH: Disability of the Arm, Shoulder and Hand

Indice dell’articolo: Descrizione delle scaleValori psicometriciInterpretazione dei risultati La scala DASH (Disability of the Arm, Shoulder and Hand), o questionario DASH,…

scala dash

La scala DASH (Disability of the Arm, Shoulder and Hand), o questionario DASH, è un importante strumento di valutazionevalidato in italiano, basato su un questionario distrettuale, autocompilato dal paziente, che ha lo scopo di valutare la funzione dell’arto superiore [1,2].

Sviluppato congiuntamente dall’Institute for Work & Health e dall’American Accademy of Orthopaedic Surgeons (AAOS) nel 1996 [2] è stato progettato per aiutare a descrivere la disabilità vissuta dalle persone con disturbi dell’arto superiore [1,2].

Attualmente il DASH viene utilizzato principalmente per valutare i disturbi muscolo-scheletrici della spalla, mano e braccio, ed è quindi particolarmente utile in condizioni poliarticolari, infatti il DASH è specifico per regione e non per articolazione. Proprio per questo, il DASH è lo strumento migliore a livello clinico per una valutazione completa delle condizioni degli arti superiori, ad esempio se i problemi alla spalla non possono essere differenziati dai problemi alla mano (artrite reumatoide, politrauma, sclerosi multipla). Oltre a ciò, tale questionario risulta utile a scopo di ricerca [3].

Descrizione delle scale

Il questionario DASH è costituito da 38 domande suddivide in 3 moduli:

  • MODULO PRINCIPALE: costituito da 30 domande che indagano diversi aspetti della vita quotidiana. In particolare si distinguono:
  • 16 domande relative alla funzionalità della mano che indagano attività della vita quotidiana (scrivere, girare una chiave, aprire un barattolo…).
    • 4 domande relative alle attività ricreative (giocare a carte, usare il martello, giocare a frisbee).
    • 3 domande relative alla percezione del paziente riguardo la disabilità in attività lavorative e sociali.
    • 5 domande che indagano i sintomi presenti (dolore, formicolio, debolezza e rigidità).
    • 1 domanda relativa alla difficoltà di dormire a causa del dolore.
    • 1 domanda relativa alla perdita di fiducia a causa del problema.
  • MODULO LAVORATIVO (opzionale, non obbligatorio): utilizzato per lavoratori la cui professione richiede un alto livello di prestazione fisica. Tali soggetti possono essere in difficoltà solo durante alte prestazioni che vanno oltre i primi 30 quesiti proposti.
  • 4 domande che verificano la capacità dell’arto superiore durante l’attività lavorativa.
  • MODULO ATTIVITA’ SPORTIVE/RICREATIVE (opzionale, non obbligatorio): utilizzato per soggetti la cui attività sportiva o ricreativa richiede un alto livello di prestazione fisica. Tali soggetti possono essere in difficoltà solo durante alte prestazioni che vanno oltre i primi 30 quesiti proposti.
  • 4 domande che verificano la capacità di suonare uno strumento o praticare uno sport.

Tutti i 38 item della scala presentano la medesima modalità di risposta avvalendosi di una scala Likert a 5 punti, prevedendo quindi un punteggio variabile da 1 a 5 (1 = ‘‘nessuna difficoltà’’; 5 = ‘‘non ci sono riuscito’’). Importante fare riferimento alla capacità di svolgere le azioni nell’ultima settimana. [2,4]

Valori psicometrici

La traduzione in italiano non ha presentato difficoltà con tempo di compilazione medio di 10 minuti [1,4], mostrando di avere buone proprietà psicometriche replicando i risultati della versione originale [2].

Accettabilità: tutti gli articoli del questionario sono di facile lettura e comprensione. Da sottolineare che l’item 21 che chiede informazioni sull’attività sessuale viene spesso omesso dai pazienti.

Affidabilità: la consistenza interna ha presentato valori di Alfa di Cronbach = 0,92-0,98 [3,4,5]. L’affidabilità test-retest ha presentato valori di ICC di 0,93-0,98 [3,4,6,7]

Validità: il DASH presenta bassi effetti soffitto o pavimento [6,7]. Non esiste un gold standard per la misurazione dei sintomi o della funzione della spalla. L’evidente validità contenutistica degli articoli usati ed i numerosi studi del DASH gli conferiscono una certa intrinseca validità [3]

Interpretazione dei risultati

Il calcolo del punteggio del questionario viene eseguito attraverso una formula matematica:

Tale formula matematica viene utilizzata per calcolare la percentuale del punteggio ottenuto nel questionario. Importante sottolineare che tale formula viene applicata in modo diverso in relazione ai moduli compilati, in particolare:

  • MODULO PRINCIPALE (30 domande): si applica la formula precedente, ma se più del 10% degli elementi, ovvero più di 3 item vengono lasciati vuoti, il punteggio non è calcolabile.
  • MODULO LAVORATIVO e ATTIVITA’ SPORTIVE/RICREATIVE (4 domande a modulo): si applica la formula precedente, tutti gli item del modulo selezionato devono essere compilati, anche solo una domanda non compilata supererebbe il 10% degli item assenti con conseguente punteggio non veritiero.

Il punteggio in percentuale può così variare da un minimo di 0% ad un massimo di 100% doveall’aumentare del punteggio vi sarà un aumento della disabilità del paziente nello svolgere le attività di vita quotidiana. [1,2,4]

MDC: la minima variazione rilevabile (MDC) risulta di 7,9 – 14,8 punti [6,8,9]

MCID: differenza minima clinicamente importante (MCID) risulta di 10,2 punti [3,9]

Scarica la scala DASH

Scarica la scala DASH