HAGOS: Copenhagen Hip and Groin Outcome Score

L'HAGOS è questionario che si propone di quantificare la disabilità in pazienti giovani e attivi con dolore all’anca e all’inguine.…

HAGOS
5/5 - (3 votes)

Il Copenhagen Hip and Groin Outcome Score (HAGOS) è un questionario di tipo ‘‘self report’’ o ‘‘patient reported’’, con esiti riportati dal paziente, che si prefigge lo scopo di quantificare la disabilità in pazienti giovani e attivi con dolore all’anca e all’inguine.

Sviluppato da Thorborg K. Nel 2011 l’HAGOS permette quindi di quantificare numericamente la ‘‘hip and groin disability’’ basandosi sui criteri dettati dall’International Classification of Functioning, Disability and Health (ICF). Concepito per essere utilizzato sia nel breve che nel lungo periodo, l’HAGOS permette di valutare di settimana in settimana i cambiamenti indotti da una terapia farmacologica, fisioterapica oppure chirurgica ed eventualmente utilizzare questi risultati in un follow-up di lunga durata. [2,3] Raccomandato, quindi, a tutti i soggetti giovani o di mezza età con dolore all’anca e inguinale, l’HAGOS viene utilizzato anche in soggetti con FAI. [3,4,5,6]

Descrizione del questionario

Il Copenhagen Hip and Groin Outcome Score (HAGOS) è costituito da 37 item, suddivisi in 6 sottoscale:

  1. Sintomi (S,7 item);
  2. Dolore (D, 10 item);
  3. Funzionalità fisica e vita quotidiana (F, 5 item)
  4. Attività funzionali ed attività sportive e ricreative (SP, 8 item)
  5. Svolgimento di attività fisiche (AF, 2 item)
  6. Qualità della vita (Q, 5 item)

A ogni item viene dato un punteggio secondo una scala Likert a 5 punti, variabile da 0 a 4, dove 0 indica assenza di problemi e 4 presenza di un problema severo. In conseguenza di ciò al Box 1 viene assegnato il punteggio di 0 punti, al Box 2: 1 punto, al Box 3: 2 punti, al Box 4: 3 punti e al Box 5: 4 punti. [1,2]

Valori psicometrici

L’affidabilità test-retest è stata sostanziale, con coefficienti di correlazione intraclasse compresi tra 0,82 e 0,91 per le sei sottoscale. Validità di costrutto e reattività sono state confermate con coefficienti di correlazione statisticamente significativi (0,37-0,73, p < 0,01) per validità di costrutto convergente e per reattività da 0,56 a 0,69, p < 0,01. [1]

Interpretazione dei risultati

Nella versione originale dell’HAGOS non viene calcolato un punteggio complessivo, ma ogni sezione viene calcolata e valutata separatamente. Tuttavia si consiglia di calcolare la media di tutte le 6 sezioni in modo tale da avere una visione d’insieme riassuntiva dello stato di salute e funzionalità del paziente.

Le sei sezioni che compongono il questionario HAGOS debbono essere calcolate separatamente:

  1. Sintomi (S1-S7, 7 domande);
  2. Dolore (D1-D10, 10 domande);
  3. Funzionalità fisica e vita quotidiana (F1-F5, 5 domande);
  4. Attività funzionali ed attività sportive e ricreative (SP1-SP8, 8 domande);
  5. Svolgimento di attività fisiche (AF1-AF2, 2 domande);
  6. Qualità di vita (Q1-Q5, 5 domande).

Il punteggio di ognuna delle 6 sezioni viene effettuato calcolando la somma dei punteggi delle varie risposte fornite. Il punteggio grezzo viene poi trasformato in funzione di una scala compresa tra 0 e 100, nella quale, 0 rappresenta un problema grave a carico dell’inguine e/o dell’anca e 100 indica invece un’assenza di problematiche. [2]

Per il calcolo si deve utilizzare la seguente formula matematica:

Esempio per la sezione dei sintomi: 100 – [(Punteggio totale S1-S7 X 100) / 28 ]

Altre indicazioni importanti nel calcolo del punteggio sono:

  • Se un marker (segno, croce, etc) è posizionato al di fuori del box viene scelto il box maggiormente vicino a quest’ultimo.
  • Se sono stati segnati due box deve essere scelto quello che indica la maggior severità dei sintomi.
  • I dati mancanti debbono essere trattati come segue: se i valori mancanti sono un massimo di 2 debbono essere sostituiti con il valore medio della sezione a cui appartengono. Se più di due dati appartenenti alle sezioni: S, D, F, SP e Q sono stato omessi, le riposte non debbono essere considerate valide e non è consentito calcolare nessun punteggio per la specifica sezione in questione. Se, per ciò che concerne la sezione AF, è stata omessa più di una risposta, essendo la sezione formata da due sole domande, quest’ultima non potrà, ovviamente essere calcolata. [2]

MCID: Il più piccolo cambiamento rilevabile variava da 17,7 a 33,8 punti a livello individuale e da 2,7 a 5,2 punti a livello di gruppo per le diverse sottoscale. [1]