HOOS: Hip Disability and Osteoarthritis Outcome Score

L'HOOS è un questionario per valutare i sintomi riferiti all'artrosi d'anca. Vediamone i dettagli.

hoos
5/5 - (4 votes)

L’Hip Disability and Osteoarthritis Outcome Score (HOOS) è un questionario di tipo self-administered, compilato dal paziente senza intervento del clinico, che ha l’obiettivo di valutare i sintomi riferiti a livello dell’articolazione dell’anca in soggetti con o senza osteoartrosi primaria [1,2] e inseguito ad intervento di artroprotesi d’anca. [3]

Sviluppato nel 2003 da Klässbo et al., [4] l’HOOS è nato a partire dal  WOMAC Osteoarthritis index e si prefigge lo scopo di valutare l’opinione del paziente sullo stato della propria anca, sui problemi associati e per valutare i sintomi e le limitazioni funzionali. [4] Oltre a ciò, l’HOOS è stato pensato per verificare i cambiamenti indotti da diversi approcci terapeutici (farmaci, fisioterapia, intervento chirurgico di artroprotesi) sia nel breve che lungo termine (anni), mostrandosi più reattivo del WOMAC nei pazienti più giovani e fisicamente attivi. [1,2,3,4,5] L’HOOS ha dimostrato di essere uno strumento affidabile per valutare gli esiti relativi al paziente con osteoartrosi e sottoposti ad artroprotesi d’anca. La sua capacità di rilevare i cambiamenti nel tempo e la sua facilità suggeriscono che potrebbe essere uno strumento utile da implementare all’interno della raccolta dati di routine. [1]

Descrizione del questionario

L’Hip Disability and Osteoarthritis Outcome Score (HOOS) si compone di 40 item suddivisi in 5 sottoscale che valutano cinque distinte dimensioni rilevanti per il paziente:

  • Sintomi (3 item sui sintomi e 2 sulla rigidità);
  • Dolore (10 item)
  • Attività della Vita Quotidiana (ADL) (17 item);
  • Funzione fisica, attività sportive e del tempo libero (4 item);
  • Qualità della vita (4 item).

Il paziente deve esprimere la propria opinione attraverso opzioni di risposta standardizzate basate sulla scala Likert a 5 punti (nessuno, lieve, moderato, grave, estremo); ad ogni risposta viene assegnato un punteggio che va da 0 (nessun problema) a 4 (problemi estremi). 

Valori Psicometrici

La coerenza interna e l’affidabilità test-retest erano buone per ciascuna sottoscala dell’HOOS (alfa di Cronbach ≥0,7, r di Pearson e ICC> 0,80). La validità convergente ha mostrato le correlazioni più elevate (rho di Spearman > 0,5) tra le sottoscale HOOS e SF-36 relative a dimensioni simili. Per quanto riguarda la reattività, tutti i punteggi delle sottoscale HOOS sono migliorati significativamente dopo artroprotesi d’anca (THA) ( p < 0,01). L’interpretazione era accettabile nonostante l’effetto soffitto nella valutazione post-THA. L’accettabilità è stata buona: HOOS è risultato facile e veloce da compilare (12 min in media). [1]

Interpretazione dei risultati

I risultati di ogni sotto-scala viene calcolato separatamente attraverso la formula:

In questo modo i punteggi di ogni sotto-scala vengono trasformati in un punteggio in percentuale che va da 0 (condizione di grave disabilità) a 100 (ottima condizione). Un punteggio totale si può ottenere effettuando la media dei punteggi in percentuale di ogni sottoscala.

MDC: minima modifica rilevabile in pazienti con osteoartrosi è di 15,1 punti per la sottoscala del Dolore; 10,5 per i Sintomi; 9,6 per le ADL; 15,5 per sport e attività ricreative; 16,2 per QoL. Minima modifica rilevabile per osteoartrosi primaria assegnata alla chirurgia sostitutiva e di 13,2 – 27,9 punti. [3]