Master terapia manuale: quale scegliere?

Ecco un elenco dei master di terapia manuale presenti in Italia.

master terapia manuale
4.2/5 - (133 votes)

I Master in terapia manuale presenti in Italia sono un grande punto di partenza per la formazione dei fisioterapisti specializzati nella riabilitazione dei disordini muscoloscheletrici. Sono riconosciuti o comunque sono in fase di accreditamento presso l’International Federation of Orthopaedic Manipulative Physical Therapists (IFOMPT) per l’abilitazione al titolo di Orthopaedic Manipulative Physical Therapist (OMPT) che al momento viene riconosciuto agli studenti dal GTM (Gruppo di Terapia Manuale e Fisioterapia Muscoloscheletrica), gruppo di Interesse Specialistico dell’Associazione Italiana Fisioterapisti (AIFI), ed unica Associazione in Italia ad essere riconosciuta come “Full Member” IFOMPT. Andiamo a vedere i master in fisioterapia riconosciuti dall’IFOMPT.


Master Terapia Manuale Savona

Il Master in Riabilitazione dei Disordini Muscoloscheletrici di Savona è il primo, per anzianità, tra i master in terapia manuale presenti in Italia.

La durata prevista è di 60 giorni totali suddivisi in tredici periodi intensivi di cinque giorni ciascuno, distribuiti nell’arco di 18 mesi, orientativamente da gennaio a giugno. Ciascun ciclo di lezione è a sua volta suddiviso in 5 giorni consecutivi di lezione solitamente comprendenti la fascia del weekend (tra il sabato ed il mercoledì).

I crediti complessivi pari a 62 corrispondono a 1.550 ore e sono ripartiti tra attività di aula per un totale di 436 ore (lezioni, attività formative formative in piccoli gruppi quali pratica interexaminers guidata, “case history”, etc.), stage clinico formativo per un totale di 150 ore, preparazione della tesi per un totale di 250 ore e studio individuale.

master terapia manuale savona
Il campus di Savona, sede del Master di Terapia Manuale dell’Università di Genova

Master terapia manuale Bologna

Ne parliamo con Luca Turone, assistente alla didattica del master in terapia manuale di Bologna.

Il Master di primo livello in Fisioterapia Muscoloscheletrica, Terapia Manuale ed Esercizio Terapeutico dell’Università di Bologna è stato fondato nell’anno accademico 2016/2017.

Il percorso è di durata biennale e prevede più di 500 ore di didattica frontale e 150 ore di pratica clinica e tirocinio dando diritto a 60 CFU (crediti formativi universitari). Il costo è di 6.150,00€, Prima rata di 3.150,00 € e Seconda rata di 3.000,00 €. Il Master è attualmente in fase di accreditamento presso l’International Federation of Orthopaedic Manipulative Physical Therapists (IFOMPT).

L’obiettivo del corso è, come per gli altri Master di questo tipo, quello di formare fisioterapisti che nell’ambito dei disordini neuro-muscolo-articolari siano in grado di sviluppare un ragionamento clinico, riconoscere quelle che potrebbero essere situazioni di cautela (Red Flags), valutare, formulare una diagnosi funzionale e impostare un trattamento, tutto con una visione bio-psico-sociale della persona.

La didattica prevede l’integrazione tra evidenze scientifiche ed expertise dei diversi docenti, tutti di comprovata esperienza sia clinica che nell’insegnamento, cosa che a mio parere aggiunge valore al corso, soprattutto per il trattamento di quei disturbi per i quali ancora non sono presenti indicazioni chiare in letteratura e la presentazione delle sole prove di efficacia potrebbe non dare allo studente abbastanza elementi per approcciarsi a quella data problematica.

Dal punto di vista organizzativo le lezioni sono strutturate in seminari di diversi giorni al mese a seconda del distretto corporeo, solitamente tenute a cavallo del weekend, precedute o seguite dalle lezioni delle discipline cliniche di base. Per quanto riguarda queste ultime uno dei fiori all’occhiello di questo Master è la possibilità di svolgere le lezioni di anatomia in sala settoria, quindi osservando le varie strutture anatomiche su cadavere.

Il primo anno è dedicato ai seminari riguardo i distretti dell’arto inferiore e della regione lombare e sacro-iliaca mentre il secondo a quelli dell’arto superiore, colonna toracica, colonna cervicale e articolazione temporo-mandibolare. Tutto questo senza dimenticare l’interdipendenza regionale tra i vari distretti. Nelle diverse lezioni si analizzano nel dettaglio e presentano allo studente le  diverse disfunzioni e patologie neuro-muscolo-scheletriche, sia dal punto di vista clinico che valutativo, proponendo un ragionamento clinico volto allo sviluppo di un trattamento che sarà spesso un’integrazione di educazione del paziente, esercizio terapeutico e terapia manuale. Per quanto riguarda la terapia manuale, viene proposta un’integrazione di tecniche provenienti dalle diverse scuole cercando di proporre quelle che si sono rivelate più valide nelle varie situazioni.

Al termine di ogni anno gli studenti devono superare un esame teorico-pratico, preceduto da tre giorni di pratica e simulazione di casi clinici, e al termine del percorso sostenere una prova finale e discutere la propria tesi, spesso rappresentata da un lavoro scientifico con possibilità di pubblicazione.

Se dovessi trovare un difetto di questo Master lo identificherei nell’organizzazione dei seminari. A volte questi sono stati organizzati in date troppo vicine tra loro per necessità organizzative e per questioni burocratiche le ore dedicate ai diversi distretti non sono risultate così ben distribuite. Purtroppo il monte ore deve essere un certo numero per ogni seminario creando situazioni in cui in alcuni casi farebbe più comodo avere più tempo per permettere ai docenti di approfondire maggiormente alcuni concetti o concedere più tempo agli studenti per provare le tecniche, mentre per altri risulta forse eccessivo considerando che quel tempo avrebbe fatto comodo in altre situazioni. In generale però tutti gli argomenti vengono trattati in modo adeguato e completo. Inoltre dal punto di vista organizzativo la situazione è molto migliorata rispetto all’edizione che ho frequentato io, la seconda, frutto di un “rodaggio” che è necessario per ogni nuovo corso.

master terapia manuale bologna
L’Alma Mater Studiorum, sede del Master in Fisioterapia Muscoloscheletrica, Terapia Manuale ed Esercizio Terapeutico di Bologna.

Master Terapia Manuale Padova

Ne parliamo con Alessandro Vio, assistente alla didattica e tutor clinico del master in terapia manuale di Padova.

Il Master in Terapia manuale e riabilitazione muscolo-scheletrica di Padova, nato nel 2006, è il secondo master in Italia per anzianità e secondo master oltre che ad essere abilitante al titolo OMPT è accreditato all’IFOMPT e certificato Istituzione Accademica d’Eccellenza per l’erogazione dei percorsi formativi IFOMPT, seguendo un percorso di monitoraggio internazionale con cadenza regolare.

I posti disponibili vanno da un minimo di 24 ad un massimo di 30 studenti. Il contributo di iscrizione è pari ad Euro 6.583,00 (prima rata: 4.024,50 euro / seconda rata: 2558,50 euro).

Modalità di selezione: valutazione titoli, cioè per curriculum professionale e formativo. I requisiti e le modalità vengono specificate nel bando che viene pubblicato qualche mese prima l’inizio del master. Esso inizia ad anni alterni, nel periodo di ottobre e si conclude l’anno accademico successivo a settembre con la discussione della tesi.

Frequenza obbligatoria del 70% con didattica divisa tra lezioni teoriche e laboratori pratici. Per ogni anno accademico sono previsti 8 seminari che si tengono con frequenza mensile. Degli 8 seminari, 6 seminari nei fine settimana nei giorni di venerdì, sabato e domenica; 2 seminari della durata di una settimana intera dal lunedì alla domenica; ciò ha il vantaggio di sfruttare i giorni non lavorativi del fine settimana. Tirocinio da concordare con l’ente ospitante nelle varie sedi d’Italia che è diviso in uno per il primo anno e uno per secondo anno per un totale di 100ore. Le sedi di tirocinio sono i luoghi di lavoro degli assistenti alla didattica (tutor). Totale crediti: 60 (CFU)

Gli esami del primo e del secondo anno si svolgono d’estate. Essi prevedono una prova scritta per le materie di base, una prova scritta per le materie di metodologia della terapia manuale e un esame su un caso clinico, con discussione della cartella clinica (teoria e ragionamento) e valutazione e trattamento (pratica).

La didattica è divisa nel primo anno con alcune materie di base, le materie di terapia manuale propedeutiche e i seminari sul quadrante inferiore; il secondo anno con i seminari sul quadrante superiore, le restanti materie di base e la stesura della tesi. All’interno dei due anni sono previsti due laboratori di anatomia su cadavere.

Ad ogni seminario di terapia manuale sono presenti 1 o 2 Docenti, 2 Tutor/Assistenti e 2 Collaboratori.

Alla fine del Master, lo studente avrà acquisito competenze e conoscenze per poter lavorare in autonomia nell’ambito della gestione dei pazienti con problematiche neuro-muscolo-scheletriche. Saprà valutare, effettuare un ragionamento clinico, realizzare un progetto terapeutico con la capacità di selezionare le tecniche di terapia manuale ed esercizio terapeutico ideali, secondo la EBM, soprattutto saprà valutare l’eventuale presenza di Red flags e adoperarsi per un referral, saprà collaborare con diversi professionisti e interagirvi, saprà interpretare e produrre studi scientifici e avrà tutte quelle conoscenze di base utili nella pratica clinica (es interpretazione imaging, farmacologia, ortopedia, reumatologia, patologia).

master terapia manuale padova
Università di Padova, sede del master in Master in Terapia manuale e riabilitazione muscolo-scheletrica.

Master Roma Tor Vergata

Il Master in Fisioterapia Muscoloscheletrica e Reumatologica dell’Università di Roma Tor Vergata, nasce con la prima edizione nel 2014 e cresce fino ad arrivare alla sua VIII edizione nell’anno accademico 2022-2023.

Da due edizioni i crediti complessivi sono 120 (CFU) e corrispondono a 3000 ore di didattica di cui 750 di lezioni frontali suddivise, per renderlo accessibile agli studenti lavoratori provenienti da diverse regioni d’Italia, in lezioni online sincrone e lezioni in presenza.

Le lezioni in presenza sono svolte in 10 moduli di tre/quattro giorni al mese che includono il weekend. Le lezioni sincrone online sono effettuate principalmente nei fine settimana per un totale di 7 moduli. Oltre a queste lezioni si aggiungono 8 moduli che possono includere giorni feriali e/o il weekend dedicate alle materie cliniche.

Il tirocinio è composto da 750 ore, suddiviso in almeno 200 ore in presenza mentre le restanti ore di tirocinio teorico comprendono l’utilizzo di metodiche di didattica innovativa come la preparazione guidata dei debate, case report e partecipazione a mini congressi multidisciplinari.

La tesi, che costituisce 15 crediti dei 120 complessivi, viene impostata all’inizio del percorso per permettere di svolgere un articolo potenzialmente pubblicabile su riviste indicizzate.

Il decalogo del Master, matrice fondamentale per tutti i docenti e discenti, sintetizza l’anima del Master stesso: rispetto, confronto, condivisione, iniziativa, senso di appartenenza, valorizzazione delle differenze, adattabilità, ascolto attivo, consapevolezza dell’errore per imparare dagli stessi.

Il materiale e i contenuti sono in continua evoluzione, motivo per il quale si vuole dare la possibilità di avere le nozioni teorico pratiche più aggiornate e di possedere la capacità del life-long learning al fine di stimolare il pensiero critico attraverso lo sviluppo del problem solving e del ragionamento clinico. Un obiettivo ulteriore è dare la capacità di poter apprendere la più efficace comunicazione per un confronto multidisciplinare utile e produttivo.  L’obiettivo è quello di portare gli studenti ad avere gli strumenti per poter volare in alto.

Il numero massimo dei discenti è 34, i docenti della VII edizione sono 64 di cui 51 OMPT. Valore aggiunto di questo master è sicuramente la figura dei tutor che seguono gli studenti in ogni modulo e durante tutto il tirocinio effettuato a Roma.

Il rimanente tirocinio è possibile svolgerlo nelle diverse sedi dei mentori dislocate in tutta Italia.

L’impegno richiesto è importante. Infatti, oltre a seguire gli standard didattici dalla Federazione Internazionale (IFOMPT), si sommano le competenze teorico pratiche sulla riabilitazione reumatologica presenti sia nelle lezioni delle cliniche (30 ore frontali) che in ogni modulo di pertinenza dei fisioterapisti OMPT.

Il Master di I livello della durata di 24 mesi accoglie al massimo 34 partecipanti, selezionati attraverso titoli ed eventuale test d’ingresso qualora il numero di richieste fosse maggiore del numero massimo di posti disponibili. La quota di partecipazione è fissata a 5.800,00€ pagabili in due rate distinte.

master terapia manuale roma tor vergata
Gruppo docenti del Master in Fisioterapia Muscoloscheletrica e Reumatologica dell’Università di Roma Tor Vergata

Master Terapia Manuale Molise

Ne parliamo con il CO Master Unimol, il comitato organizzatore del Master di terapia Manuale del Molise.

Moderno, evolutivo, pratico, vicino agli studenti… con queste ambizioni, o più semplicemente con queste idee è nato il Master in “Scienza e Pratica in Fisioterapia Muscoloscheletrica” dell’Università del Molise. Partendo dalla mission propria del Gruppo di Terapia Manuale, ovvero promuovere la formazione specifica nell’ambito delle disfunzioni muscoloscheletriche per i fisioterapisti, siamo partiti nel 2019 con la prima edizione per sostenere la formazione specifica nell’ambito della Terapia Manuale per i fisioterapisti.  

La modernità si riflette nelle scelte didattiche basate sulle attuali e profonde prove di efficacia in ambito manuale, nell’esercizio terapeutico e nella gestione globale del paziente, partendo dalla sua individualità. Il confronto e il parallelo con le più prestigiose università specialistiche in tutto il mondo è concetto indispensabile per la continua evoluzione del fisioterapista OMPT a cui viene chiesto anche di saper collaborare e riferire con altre figure medico-sanitarie, di accrescere le proprie competenze affinché siano da stimolo per l’intera categoria professionale.

Il generoso rapporto docente/studente (ca. 1:5) assicura di sviluppare attitudini pratiche nei giovani OMPT, con diretta successione tra teoria, pratica e reali case report.  Ma la pratica si perfeziona nel quotidiano, pertanto le 200 ore di tirocinio sono suddivise tra parte clinica simulata con i clinical mentor accademici e parte professionale presso le ubicazioni lavorative del corpo docente permettendo una maggior vicinanza agli studenti, dalla Sicilia fino al Friuli, dalla Lombardia alla Puglia. La posizione geografica è stata una scommessa tanto rischiosa quanto lungimirante, permettendo un servizio agevole per gli studenti del centro sud Italia e capillarizzare la formazione in fisioterapia muscolo-scheletrica nel paese Italia.  Un ultimo accenno è doveroso nei confronti del CUS Molise, luogo dove si svolgono gran parte delle attività accademiche, permettendo fin da subito agli studenti di traferire i concetti didattici alla pratica clinica quotidiana.

L’attività formativa prevista è di 70 Crediti Formativi Universitari (CFU) pari a 1750 ore.

La didattica frontale, per la quale è previsto l’obbligo di frequenza (25% di ore totali di assenza consentite), avrà una durata complessiva di circa 70 giorni distribuiti in 24 mesi. Le lezioni si svolgeranno con cadenza mensile variabile da 3 a 5 incontri, presumibilmente in corrispondenza del fine settimana. Ogni incontro è costituito da 10 ore di lezioni teorico-pratiche.

II Master è rivolto a un numero massimo di 35 partecipanti mentre la quota di partecipazione al Master è fissata in € 5.500,00.

master terapia manuale molise
Università del Molise, sede del Master in “Scienza e Pratica in Fisioterapia Muscoloscheletrica”.

Master Terapia Manuale Perugia

Pensato e progettato tenendo conto del mutato quadro socio-sanitario, dell’evoluzione giuridica della professione e delle nuove acquisizioni scientifiche nel campo della riabilitazione muscoloscheletrica e reumatologica, il Master di I livello in “Fisioterapia in ambito muscolo-scheletrico e reumatologico” nasce con l’intento di arricchire l’offerta, nell’Italia centrale, di una formazione specialistica in terapia manuale, in linea con quella dei paesi più avanzati in tale ambito.  

La prima edizione inizierà a Gennaio 2023, ma il master è già è in fase di accreditamento presso l’International Federation of Orthopaedic Manipulative Physical Therapists (IFOMPT) per l’abilitazione al titolo di Orthopaedic manipulative therapist (OMPT), con un corpo docente costituito peraltro da fisioterapisti OMPT che possono vantare anni di esperienza didattica negli altri master in terapia manuale già istituiti, oltre che da professori universitari provenienti dall’Università degli Studi di Perugia e da altri Atenei italiani.

Il corso è aperto ad un numero di partecipanti compreso tra 24 e 30. Nel caso in cui il numero delle domande superi il numero massimo dei posti disponibili, verrà redatta una graduatoria sulla base della valutazione dei titoli dei candidati.

La quota d’iscrizione è pari ad € 5.916,00 ed è suddivisa in due rate (€ 3.716,00 la prima, da versarsi al momento dell’immatricolazione; € 2.200,00 la seconda). È prevista inoltre l’erogazione di n. 1 premio miglior tesi alla fine del Master, a rimborso totale del costo di iscrizione, per lo studente con il percorso di studi più meritevole qualora gli iscritti siano pari a 28 (di n. 2 premi qualora gli iscritti siano pari a 30).

Il Master, di durata biennale, si articola in 65 crediti formativi universitari, che corrispondono a 1625 ore così ripartite: 340 ore: lezione frontale – con eventuale parte di e-learning per facilitare la frequenza degli studenti lavoratori; – 264 ore: laboratori pratici per praticare le tecniche di terapia manuale e sviluppare programmi di esercizi terapeutici; – 796 ore: di studio individuale; – 75 ore: preparazione elaborato finale e prova finale; l’offerta formativa comprende anche una guida nella produzione e discussione della tesi, potenzialmente pubblicabile su riviste indicizzate; – 150 ore (75 ore nel I anno e 75 ore nel II anno): partecipazione al periodo di stage formativi, di cui almeno 80 ore presso strutture convenzionate con la supervisione di tutor esperti e certificati OMPT.

Le attività didattiche del corso di Master sono articolate in 8 moduli di 5 giorni intensivi, dal mercoledì alla domenica, per ciascun anno accademico.

Grazie anche al rapporto favorevole tra docenti e tutor / discenti e all’alternanza tra lezioni frontali, laboratori, simulazione di casi reali e tirocinio, i futuri fisioterapisti OMPT potranno trasferire immediatamente nella pratica clinica i concetti teorici via via appresi e sviluppare così un corpo distinto di conoscenze, competenze e qualità che consentirà loro di gestire efficacemente i problemi di salute derivanti da disfunzioni neuro-muscoloscheletriche e reumatologiche.  In particolare, lo studente che termini con successo gli studi del Master maturerà avanzate capacità di ragionamento clinico e di utilizzo dei principi basata sulle evidenze che gli permetteranno di integrare i rilievi clinici con le conoscenze derivanti dalle scienze biomediche, cliniche e comportamentali, di giungere alla formulazione di corrette ipotesi diagnostiche, di redigere un profilo prognostico di salute completo e di garantire alle persone assistite i più elevati standard di cure.  Inoltre, durante tutto il percorso formativo, enfasi viene posta sul training delle abilità comunicative ed empatiche, fondamentali per stabilire il rapporto e costruire un’alleanza terapeutica efficace con pazienti e i loro caregiver, per istaurare collaborazioni interdisciplinari con gli altri specialisti della salute ed effettuare interventi sostenibili e centrati sul paziente, in linea con il modello ICF-DH (International Classification of Functioning, Disability and Health).

La frequenza è obbligatoria e deve ammontare ad almeno il 75% delle ore. 

Le verifiche dell’apprendimento comprendono esami scritti per le scienze di base (Anatomia umana, Fisiologia Umana, Fisica, Ortopedia e Traumatologia, Neurologia, Chinesiologia e Biomeccanica Applicata, Patologia e Fisiopatologia Generale, Psicologia Clinica, Reumatologia, Radiologia, Farmacologia, Metodologia della Ricerca in Riabilitazione) esami teorico-pratici per gli insegnamenti professionalizzanti relativi alla fisioterapia in ambito muscoloscheletrico e reumatologico e la prova finale, comprensiva di una prova pratica e della discussione della tesi. Per ulteriori informazioni consultare il bando di ammissione al Master di I livello in “Fisioterapia in ambito muscolo-scheletrico e reumatologico” – I edizione, aa 2022/23.

Master Terapia Manuale Perugia

Master Terapia Manuale Sapienza

Il Master in Fisioterapia Muscoscheletrica e Reumatologica di Primo Livello dell’Università degli Studi di Roma La “Sapienza” (Dipartimento di Neuroscienze Umane) è partito ufficialmente con la sua prima edizione nel febbraio 2022 e la Prof.ssa Antonella Conte, il Dott. Giovanni Galeoto e il Dott. Filippo Maselli sono, rispettivamente, il Presidente, il coordinatore organizzativo e il coordinatore didattico.

Il Master, della durata di 18 mesi, si fonda sugli standard formativi dell’IFOMPT (International Federation of Orthopaedic Manipulative Physical Therapists) che conferiscono agli studenti fisioterapisti che ne completano il percorso, e previa iscrizione al GTM di AIFI, il riconoscimento internazionale di alta specializzazione nella riabilitazione dei disordini neuro-muscolo-scheletrici (Orthopaedic Manual Physical Therapy – OMPT).

L’obiettivo di questo percorso accademico di alta qualità formativa è quello di fornire competenze di base e avanzate nell’ambito della prevenzione, della valutazione, del trattamento e della gestione dei pazienti affetti da disturbi neuro-muscoloscheletrici e reumatologici, nonché della gestione di modelli organizzativi innovativi, di progetti di ricerca e formazione in tale ambito.

Il piano formativo, condotto da Docenti esperti nella clinica e nella didattica dell’ambito neuro-muscoloscheletrico, prevede sia attività didattiche frontali teorico-pratiche che modalità didattiche interattive per un totale di 60 crediti formativi universitari e si compone di XXXX seminari della durata di 4 giorni ciascuno (e nello specifico dal giovedì alla domenica) – ai termini dei quali gli studenti dovranno sostenere un esame formativo e l’esame finale – nonché la realizzazione del progetto di Tesi nell’arco del Master stesso.

Il Master si articola in 12 seminari in presenza, 2 settimane di tirocinio centralizzato, 1 settimana di tirocinio periferico, 3 laboratori di approfondimento e 2 seminari online.

master terapia manuale sapienza