Master Fisioterapia Sportiva: quale scegliere?

Ecco un elenco dei Master in Fisioterapia Sportiva presenti in Italia.

master fisioterapia sportiva
3.4/5 - (159 votes)

Per avere le competenze necessarie per essere un bravo fisioterapista sportivo sono nati in Italia, negli ultimi anni, dei master in fisioterapia sportiva. Attualmente ci sono due master in fisioterapia dello Sport, che sono organizzati dall’Università di Siena e di Pisa.

Il Master in Fisioterapia Sportiva di Siena è organizzato in collaborazione con il GIS Sport, e risponde agli obiettivi dell’International Federation of Sport Physiotherapy per il titolo di “Sport Physical Therapist“, quello di Pisa invece è organizzato in forma autonoma, più breve nella durata e meno completo nel programma di studio.


Master in fisioterapia sportiva di Siena

Il master fisioterapia applicata allo sport dell’Università di Siena è nato nel 2009.

Il percorso ha una durata di 18 mesi circa, e prevede l’assegnazione di 75 CFU.
I seminari, solitamente, hanno una durata di 5 giorni (da venerdì a martedì) e sono programmati con cadenza mensile.
Il costo è di 4500€ e viene suddiviso in 2 rate.

L’obiettivo del master è formare il ‘fisioterapista sportivo’, rifacendosi alle competenze del fisioterapista sportivo dettate dall’International Federation of Sport Physiotherapy.
Il percorso di certificazione nazionale del titolo di Italian Sports Physical therapist è in corso di attivazione e dovrebbe dare diritto in futuro alla registrazione internazionale promossa dalla IFSPT.

Ogni seminario è centrato su un singolo distretto corporeo: solitamente si parte il primo giorno con una lezione di Anatomia e fisiologia del singolo distretto con un docente di Anatomia Umana, e nei giorni seguenti si inquadra il distretto dal punto di vista fisioterapico (individuazione red flags, valutazione, trattamento…) con focus sulle problematiche più frequenti negli sportivi e con ampio spazio alla pratica, soprattutto delle tecniche manuali.

Ci sono poi lezioni ‘’non distretto-specifiche’’ che vengono inserite lungo la durata del master (ad esempio: Dolore, Tendinopatie, lesioni muscolari, esercizio terapeutico ecc…).

I docenti sono per la maggior parte fisioterapisti che lavorano o hanno esperienza nel mondo dello sport di alto livello.
All’interno del percorso sono previste anche molte lezioni tenute da medici riguardo argomenti specifici e un modulo tenuto da un preparatore atletico sulla parte riguardante l’esercizio.

Sono previsti due esami: uno a metà percorso con una parte teorica e un caso clinico, e uno di fine percorso con le stesse modalità.
Il percorso si conclude con un ‘graduation day’ dove lo studente deve esporre un elaborato.

Sono inoltre previste 150 ore di tirocinio:
Una settimana (circa 50 ore) da fare ‘lontano da casa’ presso una società sportiva o uno studio fra quelli proposti dalla direzione del master in Italia.
Le restanti ore possono essere fatte in una società sportiva e in uno studio a scelta fra quelli proposti oppure lo studente può proporre a sua volta un posto dove fare tirocinio.

Reputo che sia un percorso molto valido per chi voglia lavorare in ambito sportivo, per formare il ragionamento clinico e la capacità di valutazione.
Se dovessi trovare un difetto, direi che avrei preferito fosse dato più spazio all’esercizio rispetto alle tecniche di terapia manuale (in linea generale).

Per maggiori informazioni vedi il sito dedicato http://www.masf.unisi.it

A cura di Massimo Zanovello, Fisioterapista presso Pallacanestro Robur et Fides.

Master Fisioterapia Sportiva Siena
Lezione durante il Master in Fisioterapia Sportiva di Siena

Master in fisioterapia sportiva di Pisa

Il Master in Fisioterapia Sportiva dell’Università di Pisa è giunto alla sua XXII edizione.

Fondato nel 2007 e appartenente al gruppo di formazione post-universitaria Sport and Anatomy dell’Università di Pisa, il Master in Fisioterapia Sportiva ha come obiettivo quello di formare fisioterapisti in ambito specialistico dello sport e inserirli negli staff sanitari di squadre professionistiche anche di élite.

La durata del Master è di un anno per un totale di circa 50 giorni di lezioni teoriche e pratiche e 250 ore di tirocinio presso strutture specialistiche e/o squadre sportive, rilasciando 60 CFU. I seminari si svolgono un fine settimana al mese, generalmente 3 giorni dal venerdì alla domenica, in alcuni casi 4 giorni dal giovedì alla domenica. In programma vi è anche un seminario di 8 giorni una tantum, solitamente in estate.  Per partecipare al Master ci sono 72 posti, che vengono assegnati in ordine di punteggio ottenuto al test d’ingresso. Il costo è di 3.300 €.

Tra i moduli di maggiore rilevanza appartenenti al programma del Master ci sono anatomia topografica, elementi di traumatologia sportiva, diagnostica per immagini, il trattamento delle lesioni muscolari, tecniche di massaggio sportivo e di bendaggio, riabilitazione dell’arto superiore, dell’arto inferiore, il ruolo dell’idrokinesiterapia nella riabilitazione, manipolazioni vertebrali. 

Vengono svolte prove in itinere propedeutiche alla valutazione finale, la quale tiene conto del lavoro di Tesi a conclusione del Master. La finalità delle prove in itinere è anche quella di selezionare partecipanti a manifestazioni sportive di rilevanza nazionale e internazionale, dove il fisioterapista che vi prende parte ha la possibilità di applicare le proprie competenze e promuoversi in vista di collaborazioni future.

Tra i moduli che vengono insegnati al Master, uno particolarmente affascinante è quello di anatomia sul tavolo settorio, di notevole interesse e rilevanza per le conoscenze e la pratica clinica del fisioterapista. 

Sono presenti tuttavia dei moduli su tematiche le cui evidenze in letteratura scientifica sono discutibili tra cui terapie fisiche, taping neuromuscolare e tecniche di massaggio di dubbia utilità. È da migliorare inoltre l’argomentazione di alcune tematiche quali groin pain, le tendinopatie, ruolo, posologia e criteri di scelta dell’esercizio terapeutico nel percorso riabilitativo.

Abbandonare pratiche cliniche superate, tuttora purtroppo presenti in molte realtà sportive, è un processo complesso e che richiede reciproca collaborazione. Se tale impegno venisse preso seriamente per il futuro si darebbe prestigio a un Master che ha come obiettivo istruire professionisti alla gestione virtuosa dell’atleta per quanto riguarda riabilitazione sport-specifica e prevenzione da infortuni.

A cura di Giacomo Lovato, fisioterapista presso Casa di Cura San Francesco, Verona.

Master Fisioterapia Sportiva Pisa
Lezione durante il Master in Fisioterapia Sportiva di Pisa