Cosa dovresti sapere sulla postura?

Vi lasciamo con 7 consigli di Slater D. et al (2019) tratti da una recente pubblicazione sul JOSPT dal titolo…

cosa dovresti sapere sulla postura

Vi lasciamo con 7 consigli di Slater D. et al (2019) tratti da una recente pubblicazione sul JOSPT dal titolo “Sit Up Straight”: Time to Re-evaluate.

  1. Non esiste una singola postura “corretta”.

Nonostante le convinzioni comuni sulla postura, non vi sono prove evidenti che esista una postura ottimale o che evitare posture “errate” prevenga il mal di schiena.

  1. Le differenze nella postura sono un dato di fatto.

Esistono variazioni naturali delle curvature spinali e non esiste una singola curvatura spinale fortemente associata al dolore. Il dolore non dovrebbe essere attribuito a variazioni relativamente “normali”.

  1. La postura riflette credenze e umore.

La postura può fornire approfondimenti sulle emozioni, i pensieri e l’immagine del corpo di una persona. Alcune posture sono adottate come strategia protettiva e possono riflettere preoccupazioni relative alla vulnerabilità del corpo. Può essere utile comprendere le ragioni alla base delle posture preferite.

  1. È sicuro adottare posture più confortevoli.

Le posture confortevoli variano da individuo a individuo. Esplorare posture diverse, comprese quelle frequentemente evitate, e cambiare posture abituali può fornire sollievo dai sintomi.

  1. La schiena è forte e ci possiamo fidare nell’utilizzarla.

La colonna vertebrale è una struttura robusta e adattabile in grado di muoversi e caricare in sicurezza in una varietà di posture. Avvertenze comuni per proteggere la colonna vertebrale non sono necessarie e possono portare alla paura.

  1. Sedersi non è pericoloso.

Stare seduti per più di 30 minuti in una posizione non è pericoloso, né dovrebbe essere necessariamente evitato. Tuttavia, spostarsi e cambiare posizione può essere utile ed essere fisicamente attivi è importante per la tua salute.

  1. Una taglia non va bene per tutti.

Lo screening posturale e del movimento non previene il dolore sul posto di lavoro. Gli stili di sollevamento preferiti sono influenzati dalle curvature spinali naturalmente variabili e il consiglio di adottare una postura specifica o di rinforzare il nucleo non è basato sull’evidenza.

Slater D. et al, “Sit Up Straight”: Time to Re-evaluate, JOSPT 2019